Pin up, Anni 50 e il total look del mio matrimonio...

Sono sempre stata amante del Glamour hollywoodiano. Mia nonna, cultrice del gossip americano, mi ha cresciuta raccontandomi del mito delle Dive. Quelle vere... da Rita Hayworth a Carmen Miranda.






Queste donne non avevano solo glamour, ma classe, portamento, seduzione e desiderio. Avevano un'allure che, purtroppo, oggi non si trova più, se non in alcuni casi. Mi è capitato, di recente, di frequentare un corso di Burlesque. Nonostante i lustrini, le piume e i reggicalze, credo che il Burlesque sia un'attività introspettiva. Perché nel mio caso, per la volta, mi sono vista per come sono... e non nella nicchia dello specchio di casa mia... ma davanti ad altre donne. E non c'era più la cellulite, la smagliatura, la ciccetta... ma c'ero io e altre donne che come me volevano mettersi alla prova e sentirsi. Non solo se stesse, ma sentire l'armonia dell'essere nel proprio corpo. Purtroppo, per mancanza di tempo e con l'avvicinarsi del matrimonio, ho dovuto abbandonare il corso. Nonostante le poche lezioni prese, devo dire di aver capito due cose:

1. non ci sono portata
2. è la cosa più bella al mondo.


Siamo realiste, molte di noi lavorano tutto il giorno, tornano a casa tardi. Il tempo da dedicare a noi stesse è sempre troppo poco. A volte vorrei farmi talmente tante cose (provare quella nuova maschera, farmi la ceretta, farmi le unghie...) che talvolta non riesco a farne neanche una! Per me il burlesque è stata una riscoperta... perché mi ha insegnato che un qualsiasi corpo, anche il meno magro (come nel mio caso), può essere un corpo bello e sensuale.



E che dire... finalmente indosso con 'nonchalance' il mio rossetto rosso (n.68 Moulin Rouge di Debby)!
Gli anni 50 non potevano non influenzare alcune mie scelte stilistiche... infatti mi sono sposata adottando un look in stile vintage. Ho scelto un vestito che RISPETTASSE le mie forme e le mettesse in risalto. Ho scelto, quindi, un modello in stile anni '50 con sottogonna più strati (preso su internet: Honey Pie Boutique).
Al posto del velo, ho optato per una più 'classica' veletta ornata di piume e per quanto riguarda le scarpe... beh qui non ci sono stati dubbi... le ho prese rosse.
Non tutti condividevano l'idea del rosso (vedi alla voce Madre e Futuro Marito) e non nego di aver quasi ceduto a qualcosa di più classico... ma non sarei stata io.
Per quanto riguarda il look (viso + capelli), avevo le idee ben chiare sul cosa volevo e come lo volevo. Occhi mat, labbra rosse, pelle perfetta e capelli raccolti.
Qui vi lascio una fotina del trucco:



Primer
Ho lasciato perdere i 'soliti' primer. Mi sono sposata di inverno (14 dicembre), il che, non posso negare, è stato una manna dal cielo per il trucco vista la mia pelle super-grassa.
Ho usato, però, le Fiali Tensori Pre-trucco di Diego Dalla Palma. Le Fiale contengono un prodotto leggero dall'effetto lifting, levigante, illuminante ed uniformante. Rispetto ad un normale 'primer' hanno un effetto meno siliconico ed è adatto a tutti i tipi di pelle.

Fondotinta e Correttore
Nella ricerca del fondotinta perfetto avevo solo due richieste: stessa tonalità della mia pelle e una formulazione senza spf. Come saprete, l'SPF (o Sun Protect Factor) è l'indice che indica il livello di protezione solare contro i raggi UV. Perché volevo un fondo senza? Perché l'SPF tende a riflettere la luce del flash, dandoci un aspetto bianco morto.
Inizialmente volevo optare per l'HD di Make Up For Ever, ma inizialmente, non avevano la mia tonalità e comunque non ero convinta. Ho perciò fatto un giro da Kryolan dove ho acquistato l'Hd Micro Foundation Matifying Liquid.
Nonostante ami il make-up, non amo spendere troppo per un qualsiasi prodotto. Ma questo è stato un investimento in vista del matrimonio: volevo essere sicura di usare buoni prodotti che mi garantissero una buona resa in foto.
D'altronde, non ci si sposa tutti i giorni... Amo questo prodotto. E' una di quelle poche volte in cui ho trovato la sfumatura quasi identica a quella della mia pelle. Super-opacizzante, è un 'dono del cielo' per le pelli grasse. Coprente e a lunga tenuta.
Unico difetto: effetto leggermente 'polveroso' sulla pelle anche se di consistenza liquida. Il rimedio è applicarne poco all'inizio e aggiungere dove necessario (e se necessario). Per quanto riguarda il correttore, ho usato il mio solito (e ormai amatissimo) Camouflage di Catrice.

Cipria, Blush e Contouring
L'amore a prima vista? Esiste. E io mi sono assolutamente innamorata del blush di Essence della collezione 'Beauty Beats – girls on tour with Justin Bieber'.
Il colore, rosa caldo, è perfetto anche per le pelli abbronzate. E dona alle guance un colorito 'sano', naturale e sheer.
Come cipria, non ho usato l'HD di Make Up For Ever (avevo paura dell'effetto Nicole Kidman... qui la foto) per cui ho preferito usare la Fit Me! della Maybelline con la quale mi trovo benissimo.
Per quanto riguarda il contouring, al matrimonio ho usato la solita palette di Fraulein e un bronzer mat di New York Colors. Ora, però, sto usando il Bahama Mama di The Balm.

OCCHI
Per me, il primer occhi per eccellenza è lo Shadow Insurance della Too Faced. L'ho comprato a maggio e ho ancora metà confezione piena. I 18 euro meglio spesi. Nessun ombretto nella piega, lunga durata: insomma, questo prodotto non ha bisogno né di presentazioni né di tappetti rossi. Chi lo usa lo ama. E io lo amo da ormai 6 anni. Fine.

Ombretto
Il trucco da pin-up è un trucco neutro, che enfatizza la forma dell'occhio senza essere invadente o pesante. Un ombretto chiaro per la palpebra (bianco, crema, vaniglia, ecc) e uno più scuro per la piega dell'occhio (tortora, marroncino chiaro, marrone scuro, addirittura c'è chi usa il nero).
Avendo dei colori 'caldi', non è sempre facile trovare un ombretto chiaro che stia bene con la mia pelle olivastra. Ma devo dire che ho avuto fortuna: su tutta la palpebra ho applicato Foxy (Naked 2) e nella piega ho usato il marroncino chiaro della palette Nudes di Shaka.

Sopracciglia
In questo tipo di make up, le sopracciglia, così come le labbra ben disegnate, sono un elemento decisamente di primo piano. I miei alleati sono stati: l'Eye brow Stylist di Catrice (03 - Brow-n-eyed Peas), il kit sopracciglia di Essence e, last but not least, il gel ciglia e sopracciglia di Essence.EyelinerSono un'habitué del gel liner della Catrice e di quello della Essence... ma a quanto pare sono fuori dal commercio.
Per il 'Giorno X' ho usato un eyeliner della Catrice (waterproof... perché si piange... eccome se si piange). Ora sto provando un po' di prodotti tra cui il Vamp! Stylo Liner della Pupa e il Jet Set Waterproof eyeliner di Smashbox. Adorabili entrambi.

Mascara
Nessun dubbio: waterproof... sempre per il discorso che 'Si piange'. Ho usato il Noir Couture di Givenchy in Black Velvet.

LABBRA
Oramai lo sapete: matita Shaka n. 13 rossa e rossetto rosso mat n. 68 Moulin Rouge di Debby.


Qui vi lascio ad video con il trucco e per tutti i prodotti usati, basta guardare l'info-box.
Un bacione grande!!
Jess

4 commenti:

  1. Molto carino e tante info utili! Comunque eri molto carina e condivido il discorso "devo essere io"! Unica domanda: le unghie?

    RispondiElimina
  2. Sono contenta, ti ringrazio!!

    Le unghie le ho lasciate 'naturali'. Ho usato la BB Nail Foundation di Deborah. Visto le scarpe e le labbra rosse, volevo che le mani apparissero curate e linde senza esagerare. Se non l'hai mai usato te lo consiglio... e te lo dice una che tortura le sue unghie di glitter e colori opinabili! XD

    RispondiElimina

Ricevere commenti è sempre bello... per cui vi ringrazio!
Evitate, però, il follow4follow o di scrivere commenti o link per farvi seguire. Inoltre tutti i commenti offensivi (a me o ad altri) verranno rimossi.
Rispettate il mio spazio così come io rispetto il vostro. Grazie :)